Diventa socio
Ci sostengono, sosteniamoli!
IBAN per versamenti
o bonifici

Conto Corrente
UniCredit Banca
IT 15 F 02008 12932 000100561036

Conto Corrente
Banca popolare dell’Emilia Romagna
IT 25 Y 05387 12900 000001830751

Per bonifici dall'Estero:

UNICREDIT BANCA SPA
Filiale Marzabotto
Via Marzabotto, 75
41125 Modena

SWIFT: UNCRITB1MN5
IBAN: IT15F0200812932000100561036


BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA
Sede Modena
Via San Carlo, 8 / 20
41100 Modena

SWIFT: BPMOIT22XXX
IBAN: IT25Y0538712900000001830751

FORZA MODENA n° 814 Feralpisalò
29/12/2016

Ecco il numero 814 del Forza Modena che troverete in distribuzione allo stadio Braglia in occasione della partita contro il Feralpisalò, ultima in casa di questo sciagurato 2016.

Oggi si chiude il 2016 gialloblu

ANNUS HORRIBILIS

L’unica cosa che possiamo fare è sperare. Sperare che il 2017 sia migliore di questo, disastroso, ultimo anno che sta per finire.

E’ da troppo tempo che l’unica richiesta dei tifosi è “Caliendo vattene!”; sperare quindi che la società passi di mano è davvero chiedere troppo?Con la partita di oggi si chiude il 2016, un anno orribile per il Modena F.C. È inutile piangere sul latte versato, ma la storia è maestra di vita… vale dunque forse la pena di ricordare alcuni degli errori commessi da Antonio Caliendo in questi 12 mesi.

In gennaio ha venduto Cionek, ma invece di investire i proventi dell’operazione ha aggregato alla squadra giocatori che si sono rivelati assolutamente inutili nella corsa alla salvezza. Se avesse preso giocatori in grado di salvare la squadra, i soldi sarebbero ampiamente rientrati con i contributi della serie B. In seguito ha atteso troppo tempo ad esonerare Crespo, decidendosi solo quando ormai era tardi, con una squadra allo sbando, giocatori demotivati e un calendario in salita.

A retrocessione avvenuta ha deciso di proseguire la sua (dis)avventura al timone del Modena invece di annunciare la disponibilità a cedere in un momento favorevole a possibili acquirenti decisi ad impostare un nuovo progetto. In estate ha scelto come DS Pavarese, da anni lontano dal calcio a causa di problemi giudiziari, e insieme hanno costruito una rosa priva di certezze, ancora una volta senza investire i soldi ricavati dalla cessione di Luppi, Stanco ed altri.

La scelta di Pavan come tecnico, se anche si fosse rivelata giusta, è arrivata dopo il no di allenatori più esperti, segno che nell’ ambiente era chiara l’assenza di un progetto credibile. In questi ultimi mesi, pare che Caliendo abbia fatto richieste esorbitanti a chi ha manifestato la volontà di acquistare la società da subito e risollevare una stagione terribile. È sufficiente? Di certo basta ad augurare a tutti i modenesi che il 2017 ci porti una nuova società.

Scrivete le vostre opinioni a redazione@forzamodena.it

La redazione

  • Modena Sport Club - Società Cooperativa
  • Via Bacchini, 27
  • 41121 Modena - ITALIA
  • Cell. (0039) 366 56 788 76
  • C.F. e P.IVA 03237700368
  • Registro Imprese n. 56277/08
  • Rea n. 370529
web agency modena siti internet