Diventa socio
Ci sostengono, sosteniamoli!
IBAN per versamenti
o bonifici

Conto Corrente
UniCredit Banca
IT 15 F 02008 12932 000100561036

Conto Corrente
Banca popolare dell’Emilia Romagna
IT 25 Y 05387 12900 000001830751

Per bonifici dall'Estero:

UNICREDIT BANCA SPA
Filiale Marzabotto
Via Marzabotto, 75
41125 Modena

SWIFT: UNCRITB1MN5
IBAN: IT15F0200812932000100561036


BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA
Sede Modena
Via San Carlo, 8 / 20
41100 Modena

SWIFT: BPMOIT22XXX
IBAN: IT25Y0538712900000001830751

FORZA MODENA n° 808 Sud Tirol
08/10/2016

Ecco il numero 808 del FORZA MODENA che troverete oggi allo stadio Braglia in occasione della partita con il Süd Tirol.

Riusciranno i nostri eroi a conquistare il Braglia contro il Süd Tirol?

VIA DA MODENA!

E’ vero, i tifosi devono stare al fianco della propria squadra del cuore sempre e comunque; è però anche vero che da queste parti è diventato difficile farlo senza essere distratti dalla situazione societaria. A Caliendo una città intera chiede solo una cosa; andarsene!

La sensazione che abbiamo provato in questi giorni leggendo i giornali e altri organi di informazione locali è difficile da descrivere.

Soddisfazione, nel vedere finalmente scritte molte verità sull’attuale dirigenza del Modena FC; orgoglio, per la consapevolezza che tutte quelle verità erano già state proclamate e ribadite, da anni, sulle colonne del Forza Modena; rabbia, perché se giornali con tiratura e diffusione ben più ampia di questo avessero scritto prima certe cose, forse il Modena FC ne avrebbe tratto giovamento.

Ha cominciato Gian Paolo Maini sabato su Parlando di Sport, sostituendo le pagelle della partita contro il Bassano con un chiaro appello: “la città di Modena, Caliendo, le chiede di accettare il suo evidente fallimento e di lasciare la società a qualcuno che possa almeno provare a salvarlo da un’altra, devastante retrocessione”.

Lunedì, sulle colonne della Gazzetta di Modena, Paolo Vecchi ha intitolato “Caliendo, questa è eutanasia gialloblù” un breve trafiletto in cui invitava a “fare il bel gesto di portare avanti una delle trattative intavolate per la cessione del club”.

Infine Paolo Reggianini, nell’articolo “Modena Calcio, ora si pretende una chiarezza che è sempre mancata” (Resto del Carlino di mercoledì), ha sottolineato il paradosso di una Dirigenza che chiede a eventuali compratori una chiarezza “che non ha mai fatto parte del suo modo di agire da quando è al timone del Modena”.

Gli organi di stampa sembrano insomma essersi mossi, con immenso ritardo ma compatti e concordi, nel chiedere la fine di una gestione fallimentare del Modena FC.

Speriamo che anche gli altri attori in gioco, Amministrazione comunale e imprenditoria modenese, facciano la loro parte per togliere il Modena dalle mani di Caliendo.

Scrivete le vostre opinioni a redazione@forzamodena.it

La redazione

  • Modena Sport Club - Società Cooperativa
  • Via Bacchini, 27
  • 41121 Modena - ITALIA
  • Cell. (0039) 366 56 788 76
  • C.F. e P.IVA 03237700368
  • Registro Imprese n. 56277/08
  • Rea n. 370529
web agency modena siti internet