Diventa socio
Ci sostengono, sosteniamoli!
IBAN per versamenti
o bonifici

Conto Corrente
UniCredit Banca
IT 15 F 02008 12932 000100561036

Conto Corrente
Banca popolare dell’Emilia Romagna
IT 25 Y 05387 12900 000001830751

Per bonifici dall'Estero:

UNICREDIT BANCA SPA
Filiale Marzabotto
Via Marzabotto, 75
41125 Modena

SWIFT: UNCRITB1MN5
IBAN: IT15F0200812932000100561036


BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA
Sede Modena
Via San Carlo, 8 / 20
41100 Modena

SWIFT: BPMOIT22XXX
IBAN: IT25Y0538712900000001830751

FORZA MODENA n° 810 Albinoleffe
05/11/2016

Ecco il numero 810 del FORZA MODENA che troverete allo stadio BRAGLIA in occasione della partita con l’Albinoleffe.

Dopo anni torniamo a sfidare l’Albinoleffe, autentica bestia nera dei gialli

VATTENE!!!

La sfida calcistica sarà però in secondo piano; tiene infatti sempre più banco la situazione societaria, con quasi tutti i tifosi sul piede di guerra verso colui che ha segnato negativamente gli ultimi anni della storia gialloblu.

Cosa lo trattiene se tutti vogliono solo che se ne vada?Dopo mesi di silenzio, Antonio Caliendo è tornato a parlare durante una conferenza stampa che ha riempito le pagine dei giornali e i discorsi dei tifosi ben più di quanto abbia fatto la sconfitta contro la Reggiana, ennesima umiliazione per Modena.

Segno, questo, che l’interesse dei sostenitori gialloblù ormai è rivolto più a quanto accade fuori che dentro il campo, perché è ormai chiaro a tutti che a Modena si potrà tornare a parlare di calcio solo quando avremo un cambio societario.

Ed è proprio in questo senso che le scuse rivolte ripetutamente da Caliendo ai tifosi durante la conferenza stampa non hanno pressoché alcuna valenza. Il patron si è scusato per i risultati sul campo, per le scelte tecniche, per la fiducia data ad alcuni collaboratori: ma non è di questo principalmente che i tifosi lo accusano, perché anche una società con le migliori intenzioni può andare incontro all’insuccesso sportivo.

Quello di cui Caliendo avrebbe dovuto scusarsi è ciò che sottolineiamo dal momento stesso del suo ingresso in società, e che abbiamo continuato a evidenziare sia ai playoff sia ai playout: la mancanza di trasparenza, i gravissimi danni di immagine causati al Modena F.C., l’isolamento a cui ha costretto il club nei confronti del territorio, e, per finire, le montagne di bugie propinate alla piazza.

Invece di chiedere scusa per tutto questo, mercoledì scorso Caliendo ha rincarato la dose, con nuove bugie, depistaggi, accuse prive di fondamento a quelli che vorrebbe far passare come i veri colpevoli della situazione.

Ma siamo convinti che ormai la piazza abbia capito il suo gioco, e che i tifosi continueranno a lanciargli l’unico messaggio utile: via da Modena!

Scrivete le vostre opinioni a redazione@forzamodena.it

La redazione

  • Modena Sport Club - Società Cooperativa
  • Via Bacchini, 27
  • 41121 Modena - ITALIA
  • Cell. (0039) 366 56 788 76
  • C.F. e P.IVA 03237700368
  • Registro Imprese n. 56277/08
  • Rea n. 370529
web agency modena siti internet