Diventa socio
Ci sostengono, sosteniamoli!
IBAN per versamenti
o bonifici

Conto Corrente
UniCredit Banca
IT 15 F 02008 12932 000100561036

Conto Corrente
Banca popolare dell’Emilia Romagna
IT 25 Y 05387 12900 000001830751

Per bonifici dall'Estero:

UNICREDIT BANCA SPA
Filiale Marzabotto
Via Marzabotto, 75
41125 Modena

SWIFT: UNCRITB1MN5
IBAN: IT15F0200812932000100561036


BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA
Sede Modena
Via San Carlo, 8 / 20
41100 Modena

SWIFT: BPMOIT22XXX
IBAN: IT25Y0538712900000001830751

FORZA MODENA n° 817 Lumezzane
04/03/2017

Ecco il numero 817 del FORZA MODENA che troverete allo stadio Braglia in occasione della partita con il Lumezzane.

Arriva il Lumezzane per uno scontro diretto quasi di vitale importanza

POSTA ALTA!

Oggi non si può dire che il Modena si giochi tutta la stagione, ma vincere vorrebbe dire staccare una diretta concorrente e mettere un bel tassello sulla strada della tranquillità per poter portare a termine questo campionato senza troppi patemi. E’ d’obbligo, per la truppa di Capuano, portare a casa i tre punti!

La presenza di Roberto Casari allo stadio di Bolzano durante l’ultima trasferta del Modena ha sollevato alcuni cori di contestazione dei tifosi gialloblù contro l’ex patron di CPL e di Ghirlandina Sport, proprietario del Modena dal 2009 al 2012.

Non pochi tifosi sono convinti che Casari sia tuttora presente in qualche modo dietro le quinte della gestione Caliendo; ma al di là di questo, è evidente che i sostenitori gialloblù individuino in lui uno dei principali colpevoli del declino del Modena FC, soprattutto per la scellerata scelta di cedere la società ad Antonio Caliendo (all’epoca rappresentato come prestanome da Commini) pur in presenza di un’alternativa molto più affidabile, costituita da un gruppo che comprendeva Stefano Bonacini e alcuni dei soci di minoranza di Ghirlandina, appoggiati anche dalla Cooperativa di Azionariato Popolare, Modena Sport Club.

A tutt’oggi è impossibile sapere con certezza su quali basi fu costruito quell’affare, anche se i successivi problemi giudiziari dei vertici di CPL (oltre a Casari è stato coinvolto anche Rinaldi, per alcuni anni Presidente del Modena FC) e dello stesso Caliendo potrebbero far nascere sospetti di ogni tipo.

Proprio per fugare questi sospetti auspichiamo che, a 5 anni da quel 2012 che doveva essere l’anno della festa del centenario ed è stato invece l’anno di inizio del declino del Modena, Roberto Casari spieghi ai tifosi i veri motivi della sua scelta; infatti la versione fornita finora - cioè che Caliendo fosse la persona perfetta per gestire il club gialloblù - è stata clamorosamente smentita dai fatti e richiederebbe almeno le scuse pubbliche di fronte a tutta la città.

Scrivete le vostre opinioni a redazione@forzamodena.it

La redazione

  • Modena Sport Club - Società Cooperativa
  • Via Bacchini, 27
  • 41121 Modena - ITALIA
  • Cell. (0039) 366 56 788 76
  • C.F. e P.IVA 03237700368
  • Registro Imprese n. 56277/08
  • Rea n. 370529
web agency modena siti internet