Diventa socio
Ci sostengono, sosteniamoli!
IBAN per versamenti
o bonifici

Conto Corrente
UniCredit Banca
IT 15 F 02008 12932 000100561036

Conto Corrente
Banca popolare dell’Emilia Romagna
IT 25 Y 05387 12900 000001830751

Per bonifici dall'Estero:

UNICREDIT BANCA SPA
Filiale Marzabotto
Via Marzabotto, 75
41125 Modena

SWIFT: UNCRITB1MN5
IBAN: IT15F0200812932000100561036


BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA
Sede Modena
Via San Carlo, 8 / 20
41100 Modena

SWIFT: BPMOIT22XXX
IBAN: IT25Y0538712900000001830751

FORZA MODENA n° 821 Sambenedettese
15/04/2017

Ecco il Forza Modena numero 821 che troverete al Braglia in occasione della partita con la Sambenedettese

Mancano solo quattro partite al termine del campionato

ANCORA UN PASSO

Gli ultimi incoraggianti risultati dei gialli fanno ben sperare; oggi serve un Modena cinico, una squadra concentrata soltanto su un unico risultato, la vittoria, per cercare di chiudere i conti al più presto.Contro la Sambenedettese la penultima partita al Braglia della stagione. Speriamo...

Ritorniamo ancora una volta (e speriamo sia l’ultima) sulla questione stadio. I punti fissi sono tre:

1) il “Braglia” è un patrimonio della città e dei tifosi;

2) l’attuale proprietà ha dimostrato di non essere in grado o interessata a gestire dignitosamente l’impianto, oltre a non pagare quanto le spetta;

3) l’Amministrazione ha reso pubblico un ultimatum, in scadenza nei prossimi giorni, che prevede di togliere la gestione del Braglia al Modena F.C. in caso di inadempienza.

La situazione può rimanere quella degli ultimi anni solo se Caliendo entro il 20 aprile pagherà le due rate del mutuo più altre spese richieste dal Comune. Ma anche in questo caso è lecito pensare che il problema si ripresenterà in futuro, e che il Braglia continuerà a versare in grave stato di incuria. Se Caliendo non paga tutto quanto richiesto, l’Amministrazione ha una sola strada se non vuole perdere la faccia: revocare al Modena F.C. la gestione dello stadio. Non è detto che ciò significhi sfrattare il Modena, che potrebbe concordare un affitto per l’utilizzo dell’impianto almeno per le gare di campionato. Al Comune rimarrebbe invece il problema di trovare un gestore che subentri nel pagamento del mutuo, e da questo punto di vista sembra non manchino le società di città e provincia interessate a giocare al Braglia. Ma la prospettiva davvero allettante sarebbe un’altra: che Caliendo, di fronte a una ferma presa di posizione del Comune (il quale ebbe un ruolo non secondario nel suo ingresso in società), decida finalmente di vendere. A quel punto i tifosi potrebbero sognare una nuova vita non solo per il Braglia, ma anche per il Modena.

Scrivete le vostre opinioni a: redazione@forzamodena.it

La redazione

  • Modena Sport Club - Società Cooperativa
  • Via Bacchini, 27
  • 41121 Modena - ITALIA
  • Cell. (0039) 366 56 788 76
  • C.F. e P.IVA 03237700368
  • Registro Imprese n. 56277/08
  • Rea n. 370529
web agency modena siti internet