Diventa socio
Ci sostengono, sosteniamoli!
IBAN per versamenti
o bonifici

Conto Corrente
UniCredit Banca
IT 15 F 02008 12932 000100561036

Conto Corrente
Banca popolare dell’Emilia Romagna
IT 25 Y 05387 12900 000001830751

Per bonifici dall'Estero:

UNICREDIT BANCA SPA
Filiale Marzabotto
Via Marzabotto, 75
41125 Modena

SWIFT: UNCRITB1MN5
IBAN: IT15F0200812932000100561036


BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA
Sede Modena
Via San Carlo, 8 / 20
41100 Modena

SWIFT: BPMOIT22XXX
IBAN: IT25Y0538712900000001830751

Clausola arbitrale

Procedura di conciliazione e clausola arbitrale
Previo esperimento di un tentativo di conciliazione svolto secondo le regole della camera di conciliazione competente per territorio, se istituita, sono devolute alla cognizione di arbitri rituali, secondo le disposizioni di cui al D.Lgs. n. 5/03, e successive modifiche, salvo che non sia previsto l’intervento obbligatorio del Pubblico Ministero:
A.        tutte le controversie insorgenti tra soci o tra soci e Società che abbiano ad oggetto diritti disponibili, anche quando sia oggetto di controversia la qualità di socio;
B. le controversie relative alla validità delle decisioni dei soci, comprese quelle di esclusione da socio;
C. le controversie da Amministratori, Liquidatori o Sindaci, o nei loro confronti.

Arbitri e procedimento
Gli Arbitri sono in numero di:
A. uno, per le controversie con non più di due parti e, comunque, riconducibili ad uno schema bilaterale, di valore inferiore ad euro 250.000,00. Ai fini della determinazione del valore della controversia si tiene conto della domanda di arbitrato, osservati i criteri di cui agli artt. 10 e seguenti del codice di procedura civile
B.  tre, per le altre controversie.

Gli Arbitri sono scelti dal Presidente della Camera Arbitrale di Modena secondo le regole della Camera  Arbitrale istituita presso la C.C.I.A.A. di Modena.
Le spese di funzionamento dell’Organo arbitrale sono anticipate dalla parte che promuove l’attivazione della procedura.

Esecuzione della decisione


Fuori dai casi in cui non integri di per sé una causa di esclusione, la mancata esecuzione della decisione definitiva della controversia deferita agli Arbitri è valutata quale causa di esclusione del socio, quando incida sull’osservanza dei suoi obblighi nei confronti della Cooperativa o quando lasci presumere il venir meno della sua leale collaborazione all’attività sociale.

  • Modena Sport Club - Società Cooperativa
  • Via Bacchini, 27
  • 41121 Modena - ITALIA
  • Cell. (0039) 366 56 788 76
  • C.F. e P.IVA 03237700368
  • Registro Imprese n. 56277/08
  • Rea n. 370529
web agency modena siti internet